31 Gennaio Gen 2017 1110 31 gennaio 2017

Perché si chiama Nuova Zelanda

  • ...

Sfogliando le pagine di un atlante non sarà difficile trovare nomi geografici uguali o molto simili ad altri, molti dei quali contraddistinti dal prefisso “new” o “nuovo”: basti pensare a New York, che prende il nome dalla città inglese di York, o allo statunitense New Mexico; e poi c'è la Nuova Zelanda: anche in questo caso il nome deriva da un'altra località o regione? Ecco perché si chiama così.

La Zelanda è una regione dei Paesi Bassi

Effettivamente il nome della Nuova Zelanda deriva da quello di una regione dei Paesi Bassi, la Zelanda appunto, che in olandese s chiama Zeeland, traducibile come terra dei mari. Questo nome è dovuto al fatto che il territorio di questa regione è composto da molte isole e da varie parti che si trovano al di sotto del livello del mare.

La nuova Zelanda venne scoperta dall'esploratore olandese Abel Tasman nei suoi viaggi tra il 1642 e il 1644, ma ad associare questa tera appena conosciuto alla “vecchia” Zelanda furono i cartografi Joan Blaeu e Hendrik Brouwer, anche loro olandesi: entrambi i territori erano formati da isole, quindi venne loro spontaneo chiamare questo territorio la nuova terra del mare, ovvero Nieuw Zeeland.

L'origine del nome della Nuova Zelanda

Dopo la sua scoperta, la Nuova Zelanda rimase inesplorata molto a lungo, fino al 1770 circa, quando vi approdò James Cook; in seguito il Paese oceanico venne colonizzato dall'Impero Britannico e il suo nome venne inglesizzato, diventando New Zealand, conservando la Z al posto della S per mantenere almeno in parte la pronuncia olandese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso