17 Febbraio Feb 2017 1602 17 febbraio 2017

Dove studiare canto

  • ...

Innanzitutto è bene cominciare sottolinenado come esista una diatriba tra chi crede che sia meglio studiare le tecniche del canto, con il rischio di passare per un freddo interprete, e chi invece crede sia meglio affidarsi all'istinto, alla passione e alla spontaneità. Come spesso accade la verità si trova nel mezzo ed è sicuramente affermabile che l'unione della tecnica alla passione dia il risultato migliore.

La tecnica non deve essere fine a se stessa ma completare il bagaglio canoro che già si possiede. Inoltre l'esercizio tecnico è positivo perchè ci permette di allenare e migliorare l'estensione canora.

Studiare canto

È altresi importante differenziarre il percorso il studi in base al tipo di canto che si vuole praticare. Se si è portati per il canto lirico, ad esempio, il conservatorio cittadino sarà il posto migliore in cui apprendere le giuste tecniche.

Chiaramente anche per i cantanti che non intendono seguire un percorso di musica classica è bene avere una base teorica salda. Il conservatorio è, dunque, il posto migliore per apprendere e padroneggiare l'uso del diaframma e i diversi tipi di suono producibili con la voce.

Molto importante è seguire poi un percorso più mirato e personalizzato. Spesso gli apprendisti cantanti scelgono un maestro privato, esperto nel loro settore, che li possa aiutare a migliorare individualmente.

Esercitazioni e costanza

Ovunque si scelga di studiare canto bisogna ricordare che la prerogativa indispensabile per avere successo è l'esercizio costante. Solo esercitando voce e fisico si possono raggiungerre standard elevati.

Tabacco e alcol sono nemici del canto come anche il mangiar male e dormire poco. Studiare in modo proficuo vuol dire, inoltre, porsi degli obiettivi e cercare di superarli. Usare un registratore potrebbe essere utile allo scopo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati