29 Marzo Mar 2017 1144 29 marzo 2017

Perché si dice Roma città eterna

  • ...

Tra gli ammiratori italiani e del mondo Roma è spesso conosciuta come la città eterna, un epiteto che sembra quanto mai azzeccato, se si considerano il suo aspetto magnifico e imponente ancora oggi e, soprattutto, la sua storia millenaria e i numerosi secoli in cui la capitale italiana è stata veramente il centro del mondo. Oltre a spiegazioni culturali, artistiche e, forse, un po’ campaniliste, esistono comunque delle ragioni storiche per cui la città di Roma viene definita eterna.

La storia di Roma come città eterna

Il primo a definire esplicitamente Roma come una città eterna è stato l’imperatore Adriano che, in un mirabile passaggio delle sue memorie, descrive la magnificenza della Capitale, sebbene ormai la sua egemonia stia per terminare nell’arco di un paio di secoli: «Altre Rome verranno e io non so immaginare il volto; ma avrò contribuito a formarlo… Roma vivrà. Roma non perirà che con l’ultima città degli uomini». Come dare torto ad Adriano, andando a vedere quanto, nel tempo, Roma ha poi influenzato tutto il mondo, per cultura, arte, diritto?

Tutta l’antichità, greca prima e romana poi, è fondata su un profondo senso dell’onore e sull’eternità di ciò che è sinonimo di valore, che si tratti di un uomo, di un popolo, di una città. In particolare, la cultura latina, che affonda le proprie radici nel diritto, lega molto la durevolezza nel tempo alla bontà costituzionale e, in questo senso, Roma non può che essere un esempio destinato a fare storia nei millenni, considerando il patrimonio che ha lasciato in eredità per quanto riguarda il mondo legislativo e giuridico.

Visto il profondo legame culturale con la durevolezza nel tempo, gli imperatori e, più in generale, le classi al potere, hanno sempre cercato di inserire nella loro propaganda la grandezza e la predominanza di Roma rispetto alle altre parti del mondo: nei secoli Roma è stata definita Caput Mundi dai suoi autori più noti e, se si va ad analizzare la grammatica latina, la parola “urbs-is” (città) scritta in maiuscolo ha sempre designato una sola città, Roma appunto, ad indicare che essa era di gran lunga la più importante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati