31 Marzo Mar 2017 1739 31 marzo 2017

Perchè si chiama gatto delle nevi

  • ...

Il gatto delle nevi è quel mezzo che viene utilizzato per percorrere le piste sciistiche quando vi sono urgenze di qualsiasi tipo, dal mal funzionamento degli impianti al malore co l’infortunio che colpisce qualsiasi sciatore, dato che grazie alle sue speciali ruote locomotrici questo può scivolare lungo il manto nevoso e ghiacciato delle piste e può muoversi anche dove la neve non è battuta, poiché il mezzo garantisce l’aderenza al terreno adatta. Per alcuni l’origine del nome del gatto delle nevi deriva dalla sua agilità nel muoversi su diversi tipi di terreni e dalla velocità nei movimenti che ricordano quelli del felino più amato dall’umano. Secondo altri invece il termine deriva dall’inglese “Ski Dog”, ossia il nome originario di questo mezzo inventato all’inizio degli anni ’50 in America. Lo ski dog nasce come un’evoluzione delle motoslitte, il nome che tradotto in italiano letteralmente “cane della neve” nell’intenzione della casa produttrice doveva ricordare le slitte trainate dai cani dell’antichità e molto popolari in Canada. Gli ski dog vennero equipaggiato con motore Chrysler e sei cilindri con trasmissione automatica Loadlife. Ebbero un successo enorme, tanto che numerosissime furono le richieste per accaparrarsi tale mezzo, anche perché con gli ski dog nacque una competizione, ossia la corsa a bordo di queste che andava a sostituire le corse in slitte. Per quale strano motivo lo Ski dog arrivò in Italia con lo pseudonimo di Gatto delle nevi, forse per un’errata traduzione letterale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati