13 Aprile Apr 2017 1503 13 aprile 2017

Quale tipo di parto è meno doloroso

  • ...

Ogni donna, ad un certo punto della vita, sente la necessità di dare alla luce una vita, una lanterna che illumina il suo cammino, un piccolo involucro di cui prendersi cura. Eppure, se c'è una cosa che tutte le donne eviterebbero volentieri è il dolore del parto. Si sa, la donna durante il parto prova un dolore incommensurabile. Ma esiste un tipo di parto meno doloroso? E se si, quale?

Quale tipo di parto è il meno doloroso

C'è il parto naturale, quello cesareo e quello in acqua. Ognuno dei tre, sicuramente, ha pregi e vantaggi:

  • Il parto naturale costringe la donna a sentire un dolore lancinante per tutto il tempo che intercorre da quando il bambino è pronto ad uscire fino a quando è effettivamente uscito.
  • Il parto cesareo provoca nella donna dolore solo a seguito della nascita del bambino poiché avviene sotto anestesia.
  • Il parto in acqua, invece, è un parto naturale che avviene, per l'appunto, in acqua.

Ma quale tipo di parto è meno doloroso? E' risaputo che quello in acqua giova molto alla donna, poiché l'acqua riduce di gran lunga il dolore, soprattutto durante il travaglio. Il parto in acqua, addirittura, ridurrebbe i tempi del travaglio, favorendo la dilatazione e riducendo gli sforzi dolorosi. Si prediliga dunque il parto in acqua, poiché potrebbe inoltre accentuare la voglia di avere altro figli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati