16 Maggio Mag 2017 2035 16 maggio 2017

Cosa fare se rimane una lisca in gola

  • ...

La parte dorsale dei pesci e gli elementi cartilaginei del loro scheletro sono da togliere sempre, prima di cucinarli. Per esempio la sogliola o la trota devono essere spinati, il merluzzo e la cernia ben sfilettati. Ma può capitare che nonostante si preferiscano dei pesci con poche spine, le stesse a volte si presentano ancora nel buon piatto di pesce appena preparato.

Come fare per togliere quella lisca che è rimasta in gola


Il pesce è un alimento gustoso e salutare perché apporta i famosi Omega 3 ed è anche molto leggero e fondamentale in una sana alimentazione. Per questo motivo è bene poterlo consumare tranquillamente dopo averlo fatto sfilettare, a partire dall'acquisto in pescheria. Una volta a casa è meglio controllarlo nuovamente per togliere tutte le lische se ne fossero rimaste. Ma nonostante tutte le accortezze e i controlli è possibile che una lisca resti incastrata in gola.

A questo punto, bisogna cercare fin da subito di porvi rimedio perché tenere in gola una spina di pesce è molto fastidioso e può provocare anche una sensazione di dolore tutte le volte che si deglutisce.

La lisca pungerà e per questo motivo andrebbe tolta il prima possibile magari con i sistemi casalinghi, come tossire oppure con la mollica di pane o con le caramelle marshmallows che con la loro consistenza spugnosa potrebbero staccare la spina dalla gola.

Ma anche il pane secco potrebbe essere un'alternativa.

Alla fine, se tutte queste soluzioni non fossero risolutive si deve ricorrere al medico di famiglia o al Pronto Soccorso che saranno in grado di togliere la lisca nel miglior modo possibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati