20 Maggio Mag 2017 1200 20 maggio 2017

Cosa vuol dire populismo

  • ...

Il termine populismo viene usato spesso al giorno d'oggi da tante figure, sia nel campo della politica e televisione che in vari studi di sociologia o movimenti letterari e artistici.

Ma ogni volta acquista significati diversi.

Per capire cosa vuol dire populismo si potrebbe leggere quello che dice il vocabolario o le varie enciclopedie ed infatti riassumendo ci troviamo di fronte esattamente ad un atteggiamento di idee nate per idealizzare il popolo in senso lato.

Il popolo infatti è lo scrigno dei valori positivi e si trova in stretto rapporto con un loro capo che guida le masse, mentre il ceto così detto borghese aiuta a farlo progredire.

Ma la parola "populismo" viene usata forse un troppo dai mass media e dai politici di Destra e Sinistra che la utilizzano quando si riferiscono a quel modo di mettere il popolo al di sopra di tutti. Ecco allora i vari populisti che diventano tali, a volte, solo per essere stati un po' aggressivi nel parlare.

E ancora, per alcuni il populismo diventa dispregiativo oppure sinonimo di demagogia, per altri è il contrario. Ma la tesi che il popolo ha sempre ragione non è come dire democrazia, in quanto il populismo è solo una ideologia.

Un po' di storia


La parola "populismo" nasce da un termine russo, in quanto il movimento populista in Russia fu sia intellettuale che politico. Si era diffuso verso il Novecento per migliorare la vita dei contadini e dei sottomessi, ma era in netto contrasto con la società occidentale.
Poi, in nome del populismo, in molti cercarono di vendere lucciole per lanterne, come si suol dire. Infatti un populista viene considerato da alcuni come colui che risolve il problema con troppa facilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso