24 Maggio Mag 2017 0905 24 maggio 2017

Cosa significa quoto

  • ...

Nell’italiano corrente e, molto spesso, quando si naviga su internet, nei blog, nei siti, nelle pagine, capita di trovare scritta la parola “quoto”. Per i più esperti di matematica questo termine si può ricollegare certamente al campo delle divisioni, ma in verità nel tempo ha assunto anche un altro significato, in parte dovuto alle solite influenze anglosassoni. Visto che capita di incontrare questa parola abbastanza frequentemente, è bene chiarirsi le idee su ciò che indica, per cominciare ad utilizzarla con maggiore proprietà.

Il quoto in matematica

In matematica il quoto è il risultato di una divisione che non ha resto, da non confondere con il quoziente, che invece è il risultato quando la divisione non ha un risultato preciso. La divisione ha un risultato senza resto quando il dividendo della divisione è un multiplo del divisore o, per vederla dall’altra parte, se il divisore è un sottomultiplo del dividendo. Se ciò non accade, bisogna fare in modo di ricondurre la divisione a questa situazione ideale, sottraendo qualcosa al dividendo; quella parte sottratta sarà il resto della divisione.

Ad esempio, nella divisione 44:11=4 il dividendo 44 è multiplo del divisore 11, dunque il risultato dà un quoto, che è esattamente 4; nella divisione 45:11=4 è necessario sottrarre uno al dividendo 45, per renderlo multiplo del divisore 11 e in questo caso il quoziente è 4 col resto di 1.

La parola quoto nelle assicurazioni

In gergo assicurativo esiste una declinazione della parola quoto, derivante proprio dal quoto matematico e dal latino quot, che significa “quanti”: quando si parla di quoto di avaria si intende il valore per stabilire le quote di danno da mettere a carico degli interessati nel momento della liquidazione di un’avaria comune. Il quoto d’avaria può essere detto anche quoziente di contributo.

Il verbo quotare

Il verbo quotare in italiano significa dare credito a qualcosa o qualcuno, appoggiare una risposta, una soluzione, un punto di vista. Nell’italiano parlato il quotare qualcuno è parecchio utilizzato per dire rapidamente che si è completamente d’accordo con quello che ha detto quella persona. A questo significato se ne è aggiunto un altro, più simile all’inglese “quote” o “quotation”, che significa citazione; da qui quotare qualcuno può significare anche riportare delle parti di testo o di discorso, il più delle volte per rispondere e far capire più esplicitamente a che cosa si sta facendo riferimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati