27 Maggio Mag 2017 0633 27 maggio 2017

cosa vuol dire pota

  • ...

Ogni regione, a volte ogni città, ha i propri modi di dire ed i propri detti. "Pota" è l'intercalare tipico dei Bergamaschi e dei Bresciani ma non tutti sanno davvero cosa significhi. Vediamo tutti gli usi di questa parola e qualche spiegazione sulle sue origini.

Gli infiniti usi di "Pota"

La parola "Pota" ha un'interminalbile lista di possibili significati. Si usa per dire "Non so", "Davvero?", "Non ci credo", "Come no?" e in molte altre occasioni assumendo anche accezioni più o meno volgari. A dire il vero, come capita per altre famose espressioni di diverse regioni italiane, anche "Pota" è diventata, nei secoli, una sorta di parola jolly, usata, anche solo come intercalare alla prima occasione. Chiunque abbia un amico bresciano o bergamasco sa con quale frequenza questa parola venga impiegata e guai a chiederne il significato!

Le origini di "Pota"

Chi non si è mai interrogato sul significato della parola "Pota" rimarrà stupito nello scoprire la semplicità del significato originale di questa espressione. Il termine, in effetti, deriva dal latino e significa, letteralmente "Bevi!" in forma imperativa. La spiegazione più accreditata è che, in origine, esclamare "Pota, significasse "Bevici su" per consigliare a qualcuno di non prendersela e non pensarci troppo. Un altra leggera sfumatura è quella che trova il significato di "Pota" in un'affermazione arrendevole il cui significato può essere: "Non puoi farci nulla, quindi, bevi!"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso