27 Ottobre Ott 2017 1056 27 ottobre 2017

Cos'è l'acluofobia

  • ...

L'acluofobia è un disagio che si sente soprattutto da bambini quando ogni cosa scura e avvolta nelle tenebre acquista una dimensione diversa e impossibile da accettare. L'acluofobia, in poche parole, è la paura del buio.

Questa però può interessare anche gli adulti ed essere l'avvisaglia di una personalità ancora infantile. Di solito, infatti è proprio nell'età adulta che ognuno di noi è in grado di affrontare le situazoni più scabrose ed evitare i pericoli, oltre a mantenere calma e lucidità di fronte a timori reali.

La paura del buio quindi è una paura immaginaria, terribile e senza limiti. Avere questa paura significa anche essere spaventati o addirittura terrorizzati da tutto e da tutti.

Leggi anche Come superare la paura del buio: cinque trucchi

Da cosa deriva l'acluofobia


L'acluofobia o paura del buio, potrebbe essere la conseguenza, in età infantile, di un distacco dal genitore o il trasferimento nella propria cameretta che diventerà il luogo dove, da soli, affrontare la notte. Ecco allora mille forme e rumori che nelle mente di un bimbo diventano mostri e draghi orripilanti. Il rimedio è una lucina sul comodino, sempre accesa, che dopo la dolce storia della buonanotte lo accompagna nel sonno.

Ma durante lo sviluppo il bambino diventa adulto e con gli anni, di norma, la paura del buio si trasforma e si dissolve. Tuttavia, può capitare che permanga anche per tutta la vita, nonostante si abbia la consapevolezza della sua assurdità. Si parla allora di Acluofobia che deriva dal greco: fobia dell'oscurità. In questa dicitura si include sia la paura del buio che tutti i pericoli in essa nascosti.

Cause e interventi


Se un adulto ha paura del buio potrebbe essere la reazione a casi particolari della propria esistenza come: perdere il lavoro, un lutto, un'aggressione e così via, ma se il fenomeno persiste l’aiuto di uno psicoterapeuta potrebbe essere importante. Infatti è un modo per esplorare i vari collegamenti tra presente e passato, risolvere sensazioni ed emozioni ancorate a situazioni interrotte o troppo emotive, oppure l'acluofobia potrebbe derivare semplicemente da un grosso spavento e nulla più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso