7 Novembre Nov 2017 0909 07 novembre 2017

Eritrina cos'è

  • ...

L'Eritrina è un piccolo albero tropicale che appartiene alle Fabaceae e può crescere anche come arbusto. Quando le condizioni sono favorevoli arriva fino a 2 metri di altezza, inoltre presenta una vasta chioma con numerose ramificazioni.

L'Eritrina viene chiamata più comunemente Crista Galli o "albero di corallo" grazie ai suoi fiori allungati di colore rosso corallo. Infatti questa pianta è davvero spettacolare per le sue fioriture che appaiono soprattutto in estate. In seguito, presenta dei baccelli nerastri, con semi neri e rossi.

Esposizione e annaffiatura

L'Eritrina è fantastica nei giardini per dare colore e vivacità. Come pianta predilige le zone soleggiate, ma non disdegna le posizioni di mezza ombra se il clima è mite. Non teme neppure il freddo, anche se per le piantine più giovani si consigliano dei teli di protezione e l'utilizzo di pacciamatura con foglie secche e paglia alla base, per due anni circa dopo la messa a dimora nel terreno.

Per quel che riguarda l'innaffiatura l'Eritrina ha bisogno di molta acqua nei periodi estivi per evitare la siccità che pregiudica in ogni caso la sua crescita, mentre in inverno è meglio non innaffiare. Molto importanti sono anche le piogge in primavera che possono costituire, in quel periodo, la sua unica risorsa d'acqua.

Terreno concimazione e moltiplicazione

L'Eritrina predilige un terreno ben drenato e fresco, ricco di sostanze, ma può adattarsi anche ad altre tipologie. Si concima da marzo fino a settembre con un fertilizzante naturale o a lenta cessione.

La moltiplicazione invece avviene per seme oppure per talea.

Alla fine, l'Eritrina è una pianta davvero resistente e rustica, quindi non è attaccata da numerosi parassiti, anche se si presentano spesso gli afidi a rovinare i fiori. Ecco perché si consiglia l'uso di insetticidi per aiutare la pianta a restare in perfetta salute.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso