8 Dicembre Dic 2017 1205 08 dicembre 2017

Perché a Natale si fanno gli auguri

  • ...

Gli auguri di Natale sono in sostanza un modo gentile ed educato per auspicare Buone Feste e soprattutto un felice e pacifico Natale.

Non è altro che la condivisione di benevolenza e rispetto rivolta a tutti i cristiani.

Si fanno gli auguri come buona speranza e conpartecipazione di una grande festa: la nascita di Gesù.

Quindi offrire un buon augurio di Natale può essere inteso anche come segno di affetto e di pace; è un modo per sentirsi più vicini e scambiare un sorriso.

Gli auguri di Natale sono un'abitudine antica


Un'abitudine antica del Natale deriva anche dalle Saturnalie, in quanto è proprio questo il periodo magico dei regali e degli auguri. Quel momento in cui di solito ci sentiamo più buoni e tutte le malefatte ci sembrano lontane. Infatti, risplendono le luci, ci si sente felici e si vogliono offrire auguri e regali.

La consuetudine degli auguri deriva anche dalle festività romane chiamate Saturnalie che si svolgevano dal 17 al 23 dicembre, ed erano eseguite in onore del dio Saturno, divinità dell'abbondanza, dell'agricoltura e della ricchezza. A quel tempo si credeva che questa divinità vagasse in terra in autunno, ma nel momento del solstizio d'inverno doveva ricevere feste in suo onore e doni e auguri di un buon ritorno nell'aldilà, per favorire il raccolto. Era in questi giorni che ci si scambiava l'augurio "io Saturnalia" e si offrivono reciprocamente dei doni o meglio strenne.

Fortunatamente, la religione romana si evolveva pian piano fino ad aggiungere nel Pantheon altre divinità di altre culture, unendo insieme così tutte le religioni dell'Impero, come quella del culto del sole che cadeva proprio il 25 dicembre 274 con la nascita del Sole. Era una nuova festa che venne subito unita alle altre feste Saturnalie. Ma circa un secolo dopo, il 25 dicembre 380, ecco il Natale di Cristo che venne ricordato in seguito in giorni diversi. I romani in effetti credevano che i cristiani amassero Gesù come loro veneravano il Sole. Comunque sia, gli auguri anche se antichi e molto lontani dai giorni nostri sono sempre esistiti sia per un credo che per un altro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso