4 Maggio Mag 2017 1615 04 maggio 2017

Esistono strumenti come il bancomat?

  • ...

Quando si fa la spesa o si compra qualche articolo in un negozio spesso invece di dare al cassiere o alla commessa la somma richiesta in contanti si preferisce porgere una carta, ottenendo in cambio la solita domanda “bancomat o carta di credito?”. Nonostante la diffusione di questi metodi di pagamento c'è ancora un po' di confusione e non tutti hanno ben chiaro se esistono strumenti come il bancomat e come funzionano.

Carta di credito e carta di debito: la differenza

Il termine bancomat in realtà dovrebbe identificare il circuito di prelievo che utilizza gli ATM, ma in Italia lo stesso termine viene utilizzato sia per indicare gli sportelli automatici che la carta stessa. In realtà la carta del bancomat non è altro che una carta di debito, ossia lo strumento che permette di pagare con la formula pay now: la somma spesa viene prelevata dal conto corrente nell'esatto momento dell'acquisto. Sta proprio qui la più grande differenza con la carta di credito, che invece utilizza una formula pay later: in base al tipo di carta di credito scelta il pagamento viene posticipato o rateizzato.

Altri strumenti come il bancomat per pagare e prelevare

Con entrambi gli strumenti è possibile pagare nei negozi e prelevare contanti dalle casse automatiche (anche se per questa operazione con le carte di credito il costo sarà più alto), ma sono cose che si possono fare anche con le sempre più diffuse carte prepagate. Questi strumenti utilizzano la formula pay before: per poter pagare degli acquisti è necessario che prima vi siano state versate le somme necessarie. La carta prepagata più famosa n Italia è probabilmente la PostePay, ma strumenti di questo tipo vengono ormai offerti da quasi tutti gli istituti bancari e non solo (basti pensare, ad esempio, alla carta di Paypal). Esistono anche carte prepagate evolute dotate di Iban, con funzioni simili a quelle del classico conto corrente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati