3 Gennaio Gen 2018 1319 03 gennaio 2018

Come incassare Bitcoin

  • ...

In questi ultimi mesi il tema relativo ai Bitcoin è diventato uno dei più discussi: l'incredibile crescita del valore della moneta virtuale è stato seguito con grande interesse da tutti i media e da tantissime persone; alcune di loro hanno pensato di acquistare o produrre (con il mining) la criptovaluta, ma ora si chiedono cosa devono fare per incassare Bitcoin.

I metodi per incassare Bitcoin

Il metodo più utilizzato per incassare il controvalore in moneta reale consiste nel vendere i Bitcoin online; questo può essere fatto attraverso degli scambi diretti con altre persone (spesso con l'aiuto di un intermediario) oppure rivolgendosi ad un exchange online. C'è anche la possibilità di accedere a delle specifiche piattaforme peer-to-peer che permettono di fare acquisti utilizzando la criptovaluta, che può anche essere venduta (sempre tramite queste piattaforme) a chi è disposto ad acquistarla.

Sul web sono presenti diversi siti che consentono di registrarsi come venditore di Bitcoin, per poter poi indicare la quantità di moneta che si vuole cedere e pubblicare l'offerta di vendita; il sito avviserà il venditore nel caso in cui un utente mostri interesse alla proposta e da questo momento in poi le trattative, che si concludono comunque all'interno del sito, vengono portate avanti dalla controparti. Tra i siti web più famosi che offrono questo servizio è possibile citare Coinbase.

Il secondo metodo per incassare Bitcoin consiste nell'iscriversi al portale di un exchange online: in questo caso la vendita della moneta virtuale risulterà essere più semplice, visto che sarà lo stesso exchange a gestire le offerte di vendita o di acquisto degli utenti, completando le transazioni. Ovviamente bisogna affidarsi solo a soggetti che si possono considerare sicuri; tra i nomi più noti in questo ambito ci sono quelli di Kraken e di BTER.

I mercati peer-to-peer

La terza strada, come accennato all'inizio, è rappresentata dai cosiddetti mercati peer-to-peer: in poche parole si tratta di piattaforme dove si incontrano le esigenze delle persone che hanno Bitcoin e vogliono utilizzarli per comprare beni o servizi e delle persone che invece vogliono comprare la criptovaluta con la loro carta di credito. Gli appartenenti al primo gruppo indicano le cose che intendono acquistare e la percentuale di sconto che vogliono ottenere; gli appartenenti al secondo gruppo che sono interessati possono pagare l'intero prezzo degli articoli indicati, ricevendo in cambio una quantità di Bitcoin pari al loro valore meno la percentuale di sconto prevista dall'offerta.

È possibile anche incassare Bitcoin vendendoli di persona, senza avvalersi di un intermediario; ovviamente bisogna conoscere qualcuno che sia interessato ad acquistare la moneta virtuale (ma si possono anche pubblicare inserzioni su siti specializzati come LocalBitcoins), poi bisogna trovare l'accordo sul prezzo prima di completare la transazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso