16 Febbraio Feb 2017 2155 16 febbraio 2017

Luglio cosa seminare

  • ...

Nel mese di luglio il grande caldo richiede di innaffiare più spesso le piante, ma è un periodo propizio sia per l’orto che per il frutteto. Diventa indispensabile bagnare le piante una volta al giorno, preferibilmente la sera.

Soprattutto le piantine appena travasate necessitano di cure particolari: annaffiature quotidiane e una posizione che le risparmi dai raggi troppo caldi del sole di luglio.

Quali prodotti seminare

La germinazione è agevolata dalle temperature alte, per cui è possibile seminare una grande quantità di vegetali. Si può cominciare la semina degli ortaggi autunnali, come radicchi, porri, finocchi, cavoli e cavoli cappuccio. Ideale anche seminare piselli tardivi, ravanelli, biete e zucchine.

Ci sono poi le varietà che possono essere seminate direttamente nella terra, senza metterle prima nel semenzaio. Tra queste ci sono piselli, fagioli, fagiolini, ravanelli, carote, lattuga e lattughino.

È il periodo migliore anche per spinaci, prezzemolo, cavolfiore, cicoria, indivia, rapa, rucola e scarola.

La raccolta di luglio

Luglio è anche un mese ricco per il raccolto. È il momento giusto per cogliere una grande varietà di erbe officinali e aromatiche (come basilico, salvia, erba cipollina, menta, timo, origano, melissa, lavanda) e anche il frutteto regala moltissimi prodotti di stagione, fra cui fragole, pesche, limoni, lamponi, more, ribes e mirtilli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso