24 Maggio Mag 2017 0951 24 maggio 2017

Quali piante mettere sul balcone

  • ...

Per chi ha la fortuna di avere un balcone, è sempre forte la tentazione di arredarlo con delle piante, in quanto ciò conferisce un aspetto veramente piacevole, ma soprattutto può dare davvero tanta soddisfazione a chi se ne prende cura. Le piante tra cui poter scegliere sono veramente numerose e alcune sono anche semplici da custodire. Tra queste, le piante sempreverde sono certamente le più consigliabili, in quanto non sfioriscono in nessuna parte dell’anno e richiedono davvero poche attenzioni.

Il ginepro

Il ginepro vanta più di trenta specie, tra cui il ginepro nano, pianta da terrazzo che capita di vedere spesso. Può raggiungere anche diversi metri d’altezza, ma ovviamente si può scegliere un vaso con piante più basse, a seconda dello spazio di cui si dispone. Oltre alle foglie lineari a forma di ago, produce bacche dalla colorazione blu scura, con tantissime proprietà benefiche e utilizzate in tutto il mondo per produrre il gin.

Il rosmarino

Il rosmarino è una delle piante più conosciute, facile da curare, necessita solo di attente potature periodiche. È adatto a profumare gli ambienti ma si presta naturalmente anche all’utilizzo in cucina, produce in marzo dei piacevoli fiori azzurrini. Il rosmarino fa bene anche ai capelli, in quanto rinforza i follicoli e contrasta la caduta.

L’acero giapponese

Per gli amanti dell’oriente si può suggerire l’acquisto di questa particolare specie, sicuramente la più adatta ad essere tenuta in balcone tra le oltre cento varianti di acero. L’acero giapponese resiste molto bene al freddo, un po’ meno al vento e ha foglie tendenti al rosa, che si colorano di rosso in autunno. Questa pianta rimane spesso sotto ai 3/4 metri di altezza e, dopo l’innesto, tendono ad avere una crescita molto lenta.

Il pino mugo

Tra tutte le conifere nane il pino mugo è una pianta tra le più facili da coltivare, nonostante la grande resistenza e l’elevata adattabilità. Il classico aspetto con aghi scuri e piccole pigne è in grado di decorare e riempire ampi spazi. Il pino mugo è anche una pianta officinale, capace di curare raffreddore e mal di gola durante l’inverno e alleviare dolori muscolari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati