30 Giugno Giu 2017 1616 30 giugno 2017

Come prendersi cura delle orchidee in vaso

  • ...

Le orchidee sono fiori di origine tropicale, ma si adattano con facilità a ogni tipo di ambiente. Sono eleganti e colorate, perfette sia per arredare la casa che da regalare per qualche occasione importante. Coltivarle in vaso, con le dovute accortezze, non risulta affatto complicato.

Un’infinità di specie diverse

Le orchidee appartengono alla famiglia delle Orchidaceae, che comprende una moltitudine di specie e varietà differenti, difficili da catalogare tutte. Spesso queste piante provengono dalle zone tropicali o subtropicali, ma anche in Italia crescono circa 85 tipologie spontanee diverse, diffuse soprattutto nelle zone umide, montane e marine.

Come curare le orchidee

Coltivarle in vaso è semplice, bastano pochi step per averle belle e sane. L’habitat della pianta va ricreato nel vaso, per cui l’ideale è inserire all’interno sassolini, legnetti, fogliame ecc… Per quanto riguarda la luce, le orchidee amano i raggi del sole, ma è meglio non sottoporle a una esposizione diretta. Non hanno bisogno di molta acqua, per cui a seconda della stagione, sarebbe più adatto nebulizzare poco liquido sulla pianta, sospendendo addirittura in inverno.

L’operazione del rinvaso

È fondamentale anche il rinvaso dei fiori, da praticare almeno una volta all’anno, magari in primavera. Se la pianta lo necessita, il vaso si può sostituire con uno di dimensioni maggiori, ricordando di non innaffiare le orchidee per qualche giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso