4 Marzo Mar 2017 1137 04 marzo 2017

Come fare luce senza corrente

  • ...

Potrebbe sembrare impossibile, ma esistono alcuni modi semplici e molto utili per produrre della luce senza corrente. Per esempio, con l'invenzione della lampada di sale basta utilizzare solo acqua e sale.
Ma vediamo insieme come funziona!

Lampada di sale


Si chiama Salt la prima lampada di sale, davvero ecologica in quanto alimentata da acqua e sale da cucina. In effetti basta un bicchiere d'acqua e due cucchiai di sale per farla funzionare per otto ore senza elettricità. Così è diventata in poco tempo una luce alternativa alle candele o alle lampade con le pile.

Un aiuto immenso per tutti coloro che non possono permettersi l'energia elettrica, anche se può essere usata pure in campeggio o per gli esterni. La lampada di sale ci offre la luce otto ore al giorno per sei mesi e con lei non c'è pericolo d'incendio, quindi è sicura oltre ad essere molto economica.

Ma non basta, perché Salt ricarica addirittura lo smartphone in caso di emergenza; sara sufficiente infatti collegare il suo cavo Usb.
Infine funziona benissimo con l'acqua del mare, magari quella dell'oceano che ha una salinità maggiore.

E che dire della lampada Moser?


L'inventore brasiliano Alfredo Moser non ha brevettato la sua lampada che produce luce senza elettricità, ma ci propone ugualmente e gratuitamente una soluzione davvero interessante. Infatti con una semplice bottiglia di plastica colma d’acqua e candeggina si può ottenere la "luce dei poveri", così viene denominata!

Una ricetta straordinaria, che usa la rifrazione dei raggi solari, e prevede due misurini di candeggina in due litri d'acqua e un tappo nero per chiudere la bottiglia. Quindi, più il sole è intenso, maggiore sarà la potenza della lampada. Infatti si parla di rifrazione della luce quando la stessa luce viene deviata e passa da una sostanza all'altra con diversa densità.

Ecco allora come la lampada Moser sprigiona la luce del sole nella stanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati