6 Marzo Mar 2017 2158 06 marzo 2017

Cosa fare se qualcuno ti segue

  • ...

Una sensazione molto sgradevole che si trasforma in realtà, facendoci piombare nel panico: qualcuno ci sta seguendo, e forse è animato da cattive intenzioni. O si tratta di un caso? In queste situazioni, soprattutto se si è soli in una zona pericolosa – ad esempio perché buia o malfamata – è importante non perdere la calma e agire in modo da fugare ogni dubbio senza correre alcun rischio.

Un aiuto: il cellulare

Se non c’è nessuno in vista, una soluzione può essere quella di prendere il proprio cellulare e parlare con qualcuno al telefono, anche facendo finta se non si trova nessuno, sperando che questo possa essere un deterrente sufficiente a scoraggiare il possibile molestatore. Senza eccedere con la fretta poi è bene dirigersi verso una zona dove si presume ci possano essere delle persone, o in un locale pubblico o un bar. Mai entrare in vicoli bui o al chiuso. Ci sono anche delle app pensate proprio per dare una mano in questi casi, ad esempio con una chiamata da sollecitare e alla quale rispondere con una parola in codice.

Meglio prevenire e non rischiare

Il consiglio è comunque sempre quello di non rischiare e preferire sempre un tragitto più lungo ma sicuro a uno breve ma che passa attraverso zone poco illuminate o in quartieri poco raccomandabili. Se proprio non se ne può fare a meno, allora è necessario adottare delle misure preventive, come portarsi dietro delle bombolette di spray anti-aggressione (in caso di pericolo, anche una di deodorante può servire per guadagnare secondi preziosi).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso