8 Marzo Mar 2017 1101 08 marzo 2017

Come entrare nel modem

  • ...

Quando si compra un nuovo modem entrare nel pannello di configurazione e regolare le impostazioni a volte appare poco intuitivo e difficile, anche se magari c’è un libretto delle istruzioni da seguire. In realtà eseguire queste operazioni non è affatto complicato, nemmeno per i non addetti ai lavori o per i meno esperti di informatica.

Come configurare il modem

Il primo passo da compiere è assicurarsi che il dispositivo sia stato montato e connesso al computer nel modo giusto, con il cavo ethernet inserito da una parte in una delle porte del dispositivo, dall’altra nella porta LAN del PC; nel caso si utilizzi un modem wireless, è sufficiente controllare che il computer sia connesso alla rete Wi-Fi del dispositivo: se tutto funziona, dovrebbe apparire l’icona della connessione nella parte in basso a destra dello schermo.

In un secondo momento bisogna avviare il browser web preimpostato e collegarsi all’indirizzo IP del modem, digitandolo nella barra dell’indirizzo di ricerca; l’indirizzo IP è sempre scritto nel libretto delle istruzioni, oppure sull’etichetta della scatola o, addirittura, direttamente nella parte posteriore del dispositivo. A volte per eseguire questa operazione è richiesto di inserire un nome utente e una password, generalmente riportati nel manuale o da qualche altra parte nella confezione del dispositivo.

A questo punto si è entrati nel modem ed è possibile cambiare i parametri del dispositivo. Ogni modem ha un pannello di configurazione leggermente diverso, tuttavia in genere bisogna aprire la sezione “gestione utenti”, cliccare su “amministrazione” o “sicurezza” per cambiare la password, andare su “firewall” o “virtual server” per aprire delle specifiche porte, avviare la sezione “wireless” per configurare le connessioni Wi-Fi. Infine, per vedere le statistiche che riguardano la connessione, basta andare nella sezione “connessione a banda larga” e cliccare su “stato”.

Un ultimo suggerimento può essere quello di cambiare nome utente e password, visto che di solito le combinazioni preimpostate sono molto semplici da clonare. Per fare ciò bisogna accedere a “manutenzione” e provvedere a cambiare interessati, inventandone di più complessi, magari utilizzando numeri e caratteri speciali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso