14 Marzo Mar 2017 1753 14 marzo 2017

Come si riconosce l'avorio vero

  • ...

L’avorio viene ricavato dai denti e dalle zanne delle balene, degli elefanti e di altri animali. Questo materiale è diventato ancora più ‘prezioso’ dal momento che è diventato illegale, soprattutto quando proviene dalle zanne degli elefanti. Proprio per questo sono stati molti gli artisti che hanno usato l’avorio finto per creare oggetti simili a quelli in avorio vero. Ecco quindi alcuni suggerimenti su come si riconosce l’avorio vero.

Il peso dell’avorio

La prima cosa da fare per riconoscere l’avorio vero è soppesarlo. L’avorio è molto pesante. Per farsi un’idea basta pensare ad una palla da biliardo, in passato creata proprio con l’avorio. Se dunque l’avorio che viene proposto è stranamente leggero, meglio entrare in allarme. Per riconoscere l’avorio si può anche fare caso alla sua superficie. L’avorio è molto liscio e priva di solchi. La superficie può essere analizzata anche con una lente di ingrandimento, in modo da notare se sia lucido e con una tonalità paglierina.

Test per riconoscere l’avorio

Per riconoscere l’avorio vero, si può anche fare un test. Prendere quindi uno spillo e metterlo sulla fiamma di un accendino per pochi secondi. Non appena diventerà caldo, appoggiarlo sull’oggetto d’avorio in un punto che non sia troppo esposto. A questo punto non resta che annusare il punto che si è appena toccato: se si sente un odore particolare, vuole dire che non è avorio vero ma osso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso