21 Marzo Mar 2017 0947 21 marzo 2017

Come fare uno zufolo

  • ...

Lo zufolo è un piccolo strumento a fiato simile ad un flauto, usato originariamente dai pastori soprattutto in Sicilia, da qui l'altro nome dialettale Friscalettu. Lo zufolo è solitamente realizzato in legno ed è composto da una canna o da un piccolo cilindro svuotato internamente, a cui viene inciso dei fori laterali ed un'imboccatura dal tagli trasversale. Ecco come si costruisce.

Zufolo in canna di bambù

Per costruire uno zufolo bisogna prendere un pezzo verde di canna di bambù e tagliarlo trasversalmente, in modo tale che rimanga chiuso da un nodo, la lunghezza standard è di circa 20 cm.

Dopo averlo levigato si procederà con la creazione dell'imboccatura a forma di becco (simile a quella di un flauto) e la finestrella, ossia il foro che infrange il fiato emesso, la grandezza deve essere proporzionata al diametro della canna.

Infine andranno realizzati i fori con un coltellino da tasca oppure con un piccolo trapano, tali fori devono essere tra di loro equidistanti, il loro numero per convenzione è di sette anteriori e due posteriori.

Zufolo in Sambuco

Oltre alla canna di bambù, uno zufolo artigianale può essere realizzato anche con un ramo di Sambuco. Il procedimento è sostanzialmente uguale a quello poc'anzi spiegato, ad eccezione di un particolare.

A differenza del bambù, il sambuco non è cavo e andrà pertanto svuotato del suo midollo con un bastoncino diritto oppure con un fil di ferro, inoltre è consigliato lasciarlo essiccare in posizione verticale per un paio di giorni prima di incidere i fori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso