29 Aprile Apr 2017 1823 29 aprile 2017

Come si danno le carte a Scopa

  • ...

Quasi tutti conoscono la scopa. Si tratta di un gioco di carte italiano che solitamente prevede l’utilizzo di un mazzo di 40 carte milanesi o napoletano. Le carte del mazzo sono costituite da Asso, 2, 3, 4, 5, 6, 7, Fante, Cavallo (Donna nelle milanesi) e Re. Il nome ‘scopa’ è stato attributo al gioco proprio perché chi vince può prendere tutte, o quasi, le carte presenti sul tavolo. Secondo alcune fonti, questo gioco era diffuso in Italia già dal XVIII secolo. Ma ecco tutto quello c’è da sapere su come si danno le carte a scopa.

Distribuzione delle carte

La distribuzione delle carte varia in base alla variante del gioco che viene adottata. Nella Scopa classica possono giocare in due, tre, in quattro (a coppie) e a sei (in squadre di 3). Il mazziere dà tre carte coperte ad ogni giocatore, mettendo quattro carte scoperte sul tavolo. Una volta che tutti i giocatori hanno giocato tutte le carte, sempre il mazziere ne darà altre tre ad ogni giocatore. Tutto questo viene ripetuto fino a quando il mazzo finisce.

Le altre varianti

Nello Scopone, invece, possono giocare solo quattro persone. Il mazziere distribuisce 9 carte ad ogni giocatore mettendone quattro sul tavolo. In alternativa, con lo Scopone scientifico, il mazziere può anche dare tutte le carte all’inizio di ogni mano (10 per ogni giocatore) senza metterne qualcuna sul tavolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati