29 Aprile Apr 2017 1834 29 aprile 2017

Come si effettua la ricerca petrolifera

  • ...

Il petrolio è un liquido infiammabile, conosciuto anche come oro nero, che si trova in alcuni punti dello strato superiore della crosta terrestre. In alcune parti del mondo però il petrolio è presente in quantità maggiore. Secondo alcuni dati racconti durante l’anno 2013, il primo paese per riserve certe di petrolio è il Venezuela, seguito dall’Arabia Saudita e il Canada. Ecco tutto quello che c’è da sapere su come si effettua la ricerca petrolifera.

Metodo sismico a riflessione

Le ricerche del petrolio si sono evolute tantissimo nel corso degli anni. La ricerca petrolifera prevede anche lo studio geologico preliminare di un’area dove, in caso di indicazioni positive, vengono esplorati uno o più pozzi esplorativi. Tra i metodi più diffusi c’è quello sismico a riflessione. Questa tecnica consiste nel far brillare delle cariche di esplosivo nel terreno per poi monitorare e registrare le onde sismiche da sensori di superficie. I risultati consentono di vedere se ci sono giacimenti petroliferi.

Trivellazione del terreno

C’è anche una tecnica che prevede la trivellazione del terreno con degli impianti. Il metodo consiste nel perforare il sottosuolo fino alla profondità che viene indicata dalle analisi geologiche fatte in precedenza. Nel corso della perforazione, le rocce vengono analizzate per poi valutare i risultati delle operazioni di logging.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso