14 Maggio Mag 2017 0856 14 maggio 2017

Cosa fare se cade l'olio

  • ...

L'olio è un alimento per il condimento molto importante: utilizzato tutti i giorni a pranzo e a cena, in case private e nei vari ristoranti. Senza l'olio non si può, di fatto, cucinare e questo è un alimento preziosissimo per tutti i tipi di cucina.

Ma come fare se, sciaguratamente, cade l'olio sul tavolo in cucina o per terra?

Innanzitutto (cosa pratica) valido consiglio è quello di asciugare il pavimento, o il tavolo "colpito" con carta da giornale, che assorbe facilmente, o con scottex ultra resistente, applicando, poi, validi e potenti detersivi lavapavimento.

Ma non bisogna girarci intorno. La caduta dell'olio, specialmente se avviene in casa, è considerato come un brutto presagio scaramantico. Per i napoletani, infatti, la caduta dell'olio in casa, o in un ristorante porta a, ben, sette anni di disgrazie. A Milano porta male la caduta dell'olio solo se questa avviene il venerdi, in Abruzzo e Sicilia con la caduta dell'olio si può avere, addirittura, un lutto in famiglia o fra i più "cari", ecc.

Addirittura, alcune leggende raccontano come, se cade l'olio in casa si sarà disgraziati in maniera perenne, bisognerà abbandonare la propria casa e si sarà costretti a vivere in povertà o in condizioni di disagio.

Ma per "scongiurare" la sfortuna, se cade l'olio in casa, bisogna buttare subito, sul pavimento o sul tavolo colpiti dall'olio, molto sale. Il sale, infatti, protegge, secondo tradizione, dal male e dalla sfortuna. Poi, dopo avere lanciato un bel po' di sale sull'olio caduto si può ripulire, tranquillamente, la superficie colpita.

Insomma, ricapitolando far cadere l'olio in casa non è mai conveniente: sia perchè è lungo e difficile da pulire sia per le varie "leggende" sulla sfortuna che questa caduta porta. Conviene, sempre, prestare molta attenzione nell'uso dello stesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso