6 Giugno Giu 2017 1740 06 giugno 2017

Cosa fare se mi morde un cane

  • ...

Ricevere un morso da un cane, che sia nostro o altrui è fatto abbastanza comune. Prima di preoccuparsi troppo o troppo poco è bene fare alcune precisazioni. Innanzitutto la rabbia in Italia non esiste più, perciò se veniamo morsi non dobbiamo avere il terrore di morire.

Nel caso invece del tetano, anche se il rischio è piuttosto remoto, dobbiamo controllare che la persona che ha ricevuto il morso sia stata vaccinata o meno. Se non c’è copertura immunitaria è comunque meglio vaccinare ma dopo aver sentito il parere di un medico.

Una cosa piuttosto comune che si può innescare con il morso di un cane sono invece le infezioni. I denti del cane sono infatti sempre sporchi e pertanto pieni di batteri che, introducendosi dalla ferita, possono causare degli ascessi.

Come intervenire

Fatte queste precisazioni, vediamo come comportarci all’atto pratico. Se la ferita è lieve e superficiale non dobbiamo preoccuparci troppo ma avere comunque delle accortezze. Innanzitutto la ferita va lavata accuratamente per eliminare quanto più possibile i residui di saliva. Come disinfettante è poi consigliata l’acqua ossigenata (i disinfettanti troppo “delicati” infatti non bastano).

Anche se leggera, la ferita da morso va comunque tenuta d’occhio nei giorni seguenti che non diventi gonfia e arrossata. Se invece la ferita è estesa, sanguina e i margini sono laceri è bene recarsi al Pronto Soccorso dove probabilmente verranno messi dei punti di avvicinamento (non di sutura in quanto l’infezione rischierebbe di rimanere all’interno). In entrambi i casi generalmente non si usa mettere né garze né cerotti.

Perché i cani mordono

Come mai molti cani che vivono nelle nostre case mordono le persone? Purtroppo, cani non adeguatamente addestrati, o addestrati male, tendono a mordere facilmente soprattutto gli sconosciuti. È l’esempio dei cani da guardia, che pur di difendere il territorio possono mordere qualunque estraneo si presenti a casa dei loro padroni.

Vi sono però dei momenti nei quali il cane è particolarmente sensibile e non deve essere disturbato: per esempio non dovremmo mai accarezzare l'animale senza prima farci annusare, non dovremmo disturbare un cane che sta mangiando/bevendo, dormendo o allattando i piccoli, né dovremmo guardarlo direttamente negli occhi, e naturalmente, non dovremmo fargli dei dispetti.

Queste semplici regole andrebbero insegnate ai bambini sin da piccoli poiché sono proprio loro le più frequenti vittime dei morsi dei cani.

Leggi anche "Come far smettere un cucciolo di mordere"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati