22 Giugno Giu 2017 1630 22 giugno 2017

Cosa vuol dire vendita senza incanto

  • ...

Ci sono due tipologie principali di vendita all'asta che sono: quella con incanto e quella senza incanto. La vendita con incanto è molto comune ed avviene a gran voce, considerato che l'ultimo che rilancia sarà quello che si aggiudicherà l'oggetto desiderato, almeno provvisoriamente, considerato che chiunque potrebbe rilanciare entro dieci giorni dall'incanto.

Ma esiste, tuttavia, un'altra tipologia di asta, meno utilizzata, che è quella senza incanto. In cosa consiste?

Vendita senza incanto

La vendita senza incanto è un tipo di vendita molto meno diffusa, la cui principale e sostanziale differenza è che non è possibile rilanciare l'offerta dopo l'ultimo offerente. Infatti, i partecipanti all'asta, dovranno irrevocabilmente fare l'offerta il giorno prima, non festivo, all'asta.

Se per caso dovesse presentarsi un solo offerente, il giudice potrebbe decidere o di vendere l'immobile o, nel caso in cui l'offerta non supera di almeno un quarto il prezzo di vendita, ritirare la vendita e procedere all'asta con incanto.

Se invece dovessero esserci più offerte, il giudice invita tutti all'asta, a partire dall'offerta più alta, fino a quando qualcuno non si accaparra l'acquisto. Se non dovessero superare la cifra, allora ecco decretato il vincitore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso