20 Luglio Lug 2017 0827 20 luglio 2017

Come bruciare incenso in grani

  • ...

Esistono in commercio differenti tipologie di incensi, i più comuni sono sicuramente quelli a “bastoncino”, tuttavia quelli in grani stanno ottenendo sempre più successo tra gli appassionati.

L'incenso in grani deve però essere bruciato seguendo una procedura specifica, altrimenti si può incorrere nel rischio di diffondere nell'ambiente (soprattutto in quelli più piccoli) una grande quantità di fumo ed un odore sgradevole. Vediamo come si bruciano correttamente.

Carboncino

Il primo metodo consiste nell'utilizzo del carboncino, il quale oltre a non intaccare l'essenza dell'incenso, brucia con maggiore facilità e ne diffonde una profumazione più intensa.

Il procedimento è molto semplice, è sufficiente infatti accendere il carboncino passandolo sopra la fiamma (anche di una candela) ed aspettare che un alone rosso lo percorra. A questo punto bisogna adagiarlo sopra un piatto o un portacenere e attendere che si riscaldi, dopodiché andranno appoggiati gli incensi in grani. Quando i grani avranno esaurito la loro essenza e di conseguenza non emaneranno più profumo, andranno rimossi e sostituiti con quelli nuovi.

Bruciaresine

In alternativa al carboncino è possibile utilizzare un bruciaresine con l'ausilio di una candela. Tale candela andrà posizionata vicino al bruciaresine nel quale è stato posto l'incenso in grani. L'aumento della temperatura dato dalla candela, scioglierà lentamente l'incenso diffondendo la sua fragranza nell'ambiente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso