21 Luglio Lug 2017 1032 21 luglio 2017

Come fotografare treni in movimento

  • ...

Il fascino dei treni è una cosa che da sempre colpisce tantissime persone: anche molti appassionati di fotografia non resistono alla tentazione di fare qualche scatto quando vedono passare un convoglio ferroviario e sono armati della loro fedele fotocamera; il treno però si muove veloce e non è facile riuscire a fare delle belle foto: ecco alcuni consigli su come fotografare treni in movimento.

La tecnica del panning

Per fotografare treni n movimento molti appassionati della foto utilizzano il panning: questa tecnica consente di dare un senso di dinamicità allo scatto, con il veicolo in movimento che appare nitido e nettamente riconoscibile, mentre lo sfondo (rotaie e paesaggio) appare sfocato e striato, dando proprio la sensazione di movimento a chi osserva la foto, che si sente maggiormente coinvolto.

In parole povere per ottenere il panning bisogna posizionarsi parallelamente rispetto alla traiettoria del soggetto che si vuole riprendere (in questo caso il treno) e quanto questi è al centro dell'obiettivo bisogna affondare il dito sul tasto dello scatto muovendo la fotcamera seguendo il movimento del convoglio. Si capisce subito che il fattore critico è rappresentato dal tempo di scatto, che deve essere rapportato alla velocità del soggetto in movimento: più il treno è veloce e più breve sarà il tempo di scatto.

Cosa fare per fotografare treni in movimento

Riassumendo, i passi da seguire per fotografare treni in movimento con la tecnica del panning sono:

  • mettere il soggetto nell'inquadratura
  • seguire il treno per sincronizzarsi con la sua velocità

  • premere il pulsante di scatto (cercando di evitare vibrazioni che, dato il tempo di esposiiozne lento, sarebbero troppo visibili nella foto)

  • anche dopo aver rilasciato il pulsante si deve continuare a seguire il treno per qualche istante, assicurandosi che il diaframma si sia chiuso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso