9 Agosto Ago 2017 0941 09 agosto 2017

Come registrare contratto di locazione online

  • ...

Quando viene stipulato un contratto di locazione, per il proprietario dell'immobile o l'affittuario scatta l'obbligo di registrazione dello stesso (questa operazione si può evitare solo se il contratto ha una durata non superiore ai 30 giorni all'anno); bisogna adempiere a quest'obbligo entro un mese dalla stipula o dalla decorrenza dell'atto; si può fare tramite intermediario abilitato e recandosi presso un ufficio dell'Agenzia delle Entrate, ma può essere utile sapere anche come registrare un contratto di locazione online.

Registrare un contratto di locazione online: i servizi telematici

La registrazione del contratto di locazione online è obbligatoria per gli agenti immobiliari o per chi possiede almeno dieci immobili, mentre gli altri hanno la possibilità di scegliere tra le tre modalità viste in precedenza. Per poter effettuare la registrazione telematica è necessario essere iscritti al servizio Fisconline o Entratel.

Per procede con la registrazione è necessario avere a disposizione i documenti di identità del proprietario e del locatario, il modello RLI web (compilabile con l'apposito software) e una copia del contratto in formato TIF, PDF o TFF; non è necessario allegare il contratto per la registrazione online di un contratto di locazione ad uso abitativo se non ci sono più di tre locatori o conduttori e se riguarda una sola unità abitativa con un numero di pertinenze che non sia superiore a tre.

I costi della registrazione

Naturalmente anche chi sceglie di registrare un contratto di locazione online deve versare l'imposta di registro (varia in base al tipo di uso, ma per i fabbricati ad uso abitativo è pari al 2% del canone annuo moltiplicato per il numero di anni di durata del contratto) e l'imposta di bollo (16 euro ogni 100 righe).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso