17 Agosto Ago 2017 1830 17 agosto 2017

Come fare una voltura catastale per successione

  • ...

Quando c'è un cambiamento nella titolarità di un diritto reale su un immobile, il contribuente è tenuto ad inoltrare la domanda di voltura all'Agenzia delle Entrate; con questa operazione vengono aggiornate le intestazioni catastali e l'Amministrazione finanziaria può correggere le situazioni patrimoniali collegate alla variazione; ecco come fare una voltura catastale per successione.

Quando e come compilare il modulo

Nelle successioni la voltura catastale deve essere richiesta da chi ha presentato la dichiarazione di successione (ovvero gli eredi, i loro curatori o gli esecutori testamentari); il modulo può esser compilato secondo due modalità:

  • sfruttando il software Voltura 1.1 (allo sportello andrà presentato sia il modello digitale che una sua copia con data e firma)

  • tramite modello cartaceo reperibile presso gli uffici.

Ogni domanda può riguardare gli immobili censiti nel catasto fabbricati o terreni in un solo Comune; al modulo si dovrebbe allegare anche una copia della dichiarazione di successione. Tra la registrazione di quest'ultima e la presentazione della richiesta di voltura catastale per successione non devono passare più di trenta giorni.

Come presentare la domanda di voltura catastale per successione

La richiesta può essere presentata di persona presso l'ufficio competente, oppure può essere spedita allo stesso ufficio per posta raccomandata o per posta elettronica certificata. Nella domanda di voltura per successione bisogna indicare gli immobili con gli stessi identificativi catastali usati nella dichiarazione di successione; per evitare che ci siano incongruenze viene consigliato di richiedere una visura catastale (se il defunto non è intestato in catasto bisognerà fare una dichiarazione sostitutiva per ricostruire i passaggi mancanti).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso