5 Settembre Set 2017 1100 05 settembre 2017

Come costruire un parco giochi per criceti

  • ...

I criceti sono fra quegli animali di campagna che con il tempo sono finiti nelle nostre case a farci compagnia. Sono considerati animali domestici al pari dei conigli e dei furetti ma sono meno impegnativi da gestire di questi ultimi.

Siccome sono animali molto piccoli è bene non tenerli liberi in casa perché potrebbero nascondersi o andare a rosicchiare dove non devono rischiando, non solo di rovinarci i mobili, ma anche di rimetterci la pelle (pensiamo ai cavi elettrici).

In gabbia sì, ma con fantasia

I criceti che vivono nelle case vengono pertanto tenuti chiusi nelle classiche gabbiette che troviamo nei negozi per animali. Più grande è la gabbietta, meglio starà il nostro amico peloso. Tuttavia, anche se la gabbia è spaziosa è sbagliato tenere un criceto in una struttura vuota e senza stimoli.

È importante che l’animale abbia qualcosa da fare, poiché i criceti, in natura, sono animali molto attivi, come tutti i roditori. Ecco spiegato il motivo per cui con un piccolo sforzo di ingegno potremmo rendere la vita del criceto qualitativamente migliore.

Costruire il parco giochi

Per costruire un percorso stimolante per il nostro amico basterà munirci di qualche scatola di cartone e di qualche tubo ricavato da rotoli di cucina. Ritagliamo dei buchi rotondi nelle scatole e infiliamoci i tubi in punti diversi e a diverse altezze in modo da formare un vero e proprio labirinto.

Per unirli usiamo la colla e non il nastro adesivo che il criceto potrebbe essere invogliato a rosicchiare. Dentro le scatole poniamo qui e là un po’ di fieno, creando un giaciglio, un po’ di sabbia (dove il roditore possa scavare) e alla fine del labirinto, un po’ di cibo e acqua. Suggeriamo di non stare a dipingere le scatole e i tubi poiché probabilmente il criceto lascerà i sui bisogni e dovremmo buttare il labirinto e rifarlo. Se ci teniamo comunque a dipingere la nostra opera usiamo colori atossici.

Possiamo creare altri percorsi stimolanti (ponti, ecc.) riciclando anche dei vecchi giochi per bambini in plastica come vecchie piste d’auto o del trenino. Ricordiamoci di cambiare ogni tanto i divertimenti che gli proponiamo in modo che il criceto non diventi apatico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso