19 Settembre Set 2017 1431 19 settembre 2017

Contratto di noleggio ponteggio

  • ...

Quando si parla di ponteggio si fa riferimento a una struttura composta da impalcati. In passato, all’inizio del 900, i ponteggi erano tutti in legno, come quelli usati per realizzare la cupola della Basilica di San Pietro da Michelangelo. Ad oggi, invece, si utilizzato sempre quelle in acciaio oppure in alluminio. Nei paesi asiatici a volte vengono usate addirittura delle strutture in bambù. Ma andiamo a scoprire come funziona un contratto di noleggio ponteggio.

Noleggio ponteggi: cosa prevede?

I ponteggi dunque vengono utilizzati durante la ristrutturazione o costruzione di edifici. Queste strutture servono per evitare le cadute dall’alto. Sono molte le imprese che decidono di noleggiare un ponteggio. Ma come funziona? Su internet si possono trovare tantissime soluzioni convenienti. Gran parte dei noleggi prevedono anche l’assistenza di tecnici e professionisti (montatori, architetti, ingegneri, ecc). I preventivi, poi, sono quasi sempre a titolo gratuito.

Contratto noleggio ponteggi: consegna e rimozione definitiva

La maggior parte dei contratti di noleggio per ponteggi, prevedono la consegna sul luogo di tutto il materiale utile per la realizzazione della struttura. E’ prevista anche la consegna della segnaletica accessoria con tanto di delimitazione dell’area. Alla fine dei lavori, in alcuni casi, è anche previsto lo smontaggio dei ponteggi, la pulizia e la rimozione definitiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso