9 Ottobre Ott 2017 0910 09 ottobre 2017

Come fare guanti in tessuto

  • ...

Di solito, i guanti in commercio sono sempre stati di lana o in pelle, anche se da anni ormai si usano pure quelli in tessuto morbido tipo pile, molto caldi e leggeri. Questo nuovo materiale ha preso il posto della stoffa pesante, del feltro e del velluto; ha avuto un notevole successo per diversi motivi dato che si può considerare ecologico ed eclettico.

Guanti in tessuto fai da te


Per fare dei guanti in tessuto il lavoro non è complicato perché sarà sufficiente disegnare la forma di una mano su di un cartamodello. Si tracciano sul foglio i contorni abbondanti e poi si posiziona lo stesso su di un pezzo di stoffa. Si taglia e si cuce al rovescio per poi girare al dritto il guanto ottenuto e quindi tutte le dita aiutandosi con una penna.

Tessuto pile, l'ecologico


Parlando di pile per confezionare dei guanti è bene sapere che lo stesso si ricava da una fibra di poliestere che viene spazzolata nella parte terminale della lavorazione al fine di ottenere l'effetto morbido. È un tessuto caldo e traspirante, asciuga rapidamente, non si stira perché antipiega e si lava tranquillamente in lavatrice senza restringersi. Altro lato positivo è quello di essere economico e dall'enorme risparmio ambientale in quanto la fibra che si riesce a riciclare aiuta l'ambiente.

Come fare guanti in pile


Utilizzando del soffice pile colorato si possono preparare dei guanti facili-facili, anche per tutta la famiglia. Forse la cosa più difficile è il modello della mano che deve essere abbondante. Bisogna disegnarlo sul pile doppio, e dritto con dritto, fermando il lavoro con alcuni spilli. Ma non dimentichiamoci del polso che deve essere sempre abbondante e da rifinire alla fine con lo zig zag ed un elastico. Cucire tutto il contorno del guanto, togliere gli spilli e rigirarlo. Ripetere il procedimento per ottenere un bel paio di guanti in pile da indossare subito per provarli e da sfoggiare durante il periodo più freddo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso