19 Ottobre Ott 2017 1248 19 ottobre 2017

Come lasciare una persona che ti ama

  • ...

Lasciare qualcuno è sempre brutto, specie dopo aver condiviso per mesi o anni praticamente qualsiasi cosa. Molte volte la cosa più difficile è trovare il coraggio di dirsi addio o comunque prendere le distanze, perché magari ormai si litiga e non c’è più attrazione o amore, ma il partner rimane qualcuno a cui si è voluto bene. Proprio come essere lasciati, lasciare non è bello, non fa stare meglio e non è una conquista da vantare come un trofeo, a meno che non ci si distacca da una persona orribile. A volte però bisogna prendere in mano la propria vita e intervenire.

Leggi anche Come lasciare una persona che ami

A cosa si va incontro lasciando qualcuno

Nel momento in cui si capisce che è ora di chiudere una storia, si presentano due grandi problemi: la sofferenza che si causerà al partner, quotidianamente accresciuta dai sensi di colpa, e la sofferenza che si procurerà a se stessi, insieme alla profonda solitudine. I periodi successivi alla separazione sono tristi, pieni di insoddisfazione, frustrazione e voglia di tornare indietro.

Purtroppo non c’è un modo univoco per affrontare questa situazione o capire che è giunto il momento di tagliare i ponti. Ogni persona vive queste cose a modo proprio, ha tempi particolari e determinate soglie di sopportazione. Esistono comunque alcuni consigli generali da tenere presente e da seguire per cercare di rendere la separazione meno amara ed essere sicuri di fare la cosa giusta.

Cosa fare quando si vuole lasciare qualcuno

La prima cosa da fare quando si capisce che le cose non vanno più bene è fermarsi e prendersi del tempo per riflettere. È fondamentale schiarirsi le idee e comprendere davvero la situazione. A volte non è necessario optare per soluzioni drastiche, ma se i dubbi continuano a crescere è giusto procedere con decisione. Il senso di fallimento e delusione sarà il primo passo per la risoluzione definitiva del problema.

La parte più difficile sarà quella dell’allontanamento fisico ed emotivo. Serve declinare ogni proposta o invito del vecchio partner e cominciare a fare programmi per il futuro, abituarsi all’idea di stare da soli. Si possono riscoprire vecchie passioni, passare più tempo con gli amici, valorizzare la nuova libertà. Si proverà ugualmente malinconia e desiderio di cercare o chiamare l’ex, ma bisognerà essere bravi a resistere. Dalla propria decisione dipende la capacità di dimenticare in tempi relativamente brevi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso