3 Novembre Nov 2017 1228 03 novembre 2017

Come riconoscere mobili antichi autentici

  • ...

Riuscire a distinguere dei mobili antichi autentici dalle copie è molto importante, anche se è una competenza difficile da maturare e che richiede parecchi anni di studio, oltre ovviamente ad un buon intuito. Generalmente sarebbe meglio avvalersi dell’aiuto di un professionista esterno, tuttavia è sempre bene chiedere al venditore dei dati specifici sull’epoca di costruzione, i restauri e gli interventi subiti, perché un mobile di valore non deve aver subito troppe sostituzioni.

Riconoscere il tipo di legno utilizzato

Il primo aspetto da considerare è l’essenza del legno utilizzato per la fabbricazione. Ogni materiale ha un colore specifico, un peso, una venatura e una consistenza particolari, che dopo un po’ si imparano a riconoscere. Se si fatica a capire di che legno è fatto un mobile, forse l’articolo non è davvero autentico. La patina di un mobile antico non è mai uniforme, in quanto le zone più esposte all’usura risultano più chiare rispetto a quelle meno soggette all’effetto di cere e oliature.

Altri dettagli da valutare

La presenza di chiodi e viti è spesso sinonimo di autenticità, perché fino ai primi del 1800 la fabbricazione a mano obbligava all’uso di questi strumenti, in maniera spesso asimmetrica o comunque non perfettamente lineare. Non sempre un mobile con una superficie rovinata è davvero autentico, visto che a volte i falsificatori esagerano e danneggiano volutamente alcune parti. Conviene andare alla ricerca dei classici fori causati dai tarli, in particolari nelle zone meno esposte, per essere sicuri di avere di fronte un pezzo d’arredamento antico.

I piedi di un mobile sono il mezzo più valido per datarlo, in quanto ogni stile risale ad un periodo storico ben preciso: i piedi a cipolla andavano di moda nel 1600, quelli ovoidali sono tipici del 1700 e i torniti risalgono al 1800. Le proporzioni possono dire parecchio sull’autenticità del mobile, in quanto il più delle volte i falsi hanno dimensioni inadatte alle caratteristiche originali dell’articolo o a quelle che dovrebbero essere le sue funzioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso