19 Aprile Apr 2017 1137 19 aprile 2017

Quale tipo di cemento usare

  • ...

Il cemento, utilizzato come legante in miscuglio con materiali inerti (come sabbia e gaia) per dar vita alla malta e per la preparazione del calcestruzzo, è da sempre il materiale più usato nelle costruzioni edilizie. E’ un prodotto che nasce dalla cottura di pietre di vario tipo, che con l’aggiunta di acqua ritorna per reazione chimica e fisica al suo originario stato solido. Ne esistono diversi tipi a seconda dell’impiego che ne viene fatto.

Diversi tipi di cemento

I tipi di cemento variano a seconda della composizione, della proprietà di resistenza, della durevolezza. Tra le principali varietà troviamo:

  • il cemento Portland, scoperto nel 1824 in Inghilterra dal muratore Joseph Aspdin, risulta essere quello più in uso. Il suo nome deriva dalla similarità per colore e aspetto con la roccia di Portaland, un’isola situata nella contea di Dorset in Inghilterra. Esso è impiegato per rivestire superfici esterne ed interne degli edifici, il cosiddetto intonaco.
  • Cemento di altoforno cemento ricavato da una miscela di clinker, gesso e loppa granulata d’altoforno. Può garantire grande durabilità alle strutture contro tutti gli agenti aggressivi dell’ambiente dunque utilizzato per vari lavori edili.
  • Cemento composito, alla comune miscela di gesso e clinker prevede l’aggiunta di pozzolana o ceneri volanti e loppa. Per i suoi requisiti di durabilità e di semplicità di applicazione può essere impiegato anch'esso in qualsiasi tipo di lavoro edile.
  • Cemento pozzolanico, prende il nome dalla sottile cenere vulcanica, la pozzolana, tirata fuori a Pozzuoli, sulle falde del Vesuvio, ma anche in altre diverse regioni vulcaniche. Usata sin dai tempi più antichi, si pensi che già Vitruvio ne parlava elencando quattro tipi di pozzolana in base al colore bianco, nero, grigio e rosso e ancora da non dimenticare che l’antico porto di Cosa fu creato proprio con questo materiale mischiato con calce.
    Oggi spesso si tende a sostituire la cenere vulcanica con quella di carbone proveniente dalle centrali termoelettriche o da residui ricavati scaldando il quarzo. Più in uso sono invece miscele di questo tipo di cemento e quello Portland, che da vita ad un cemento molto resistente. Un vasto impiego è utilizzato per la costruzione di vasche atte a contenere acqua
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati