19 Ottobre Ott 2017 1651 19 ottobre 2017

Come sopportare colleghi antipatici

  • ...

Di questi tempi trovare un lavoro in linea con le proprie competenze e duraturo non è affatto facile. Avere l’occupazione dei propri sogni non è la sola cosa importante, perché a volte si potrebbe trovare un ambiente di lavoro sfavorevole.

Casi di mobbing, colleghi prepotenti e addirittura violenze tra dipendenti sono tutt’altro che rari e, per mantenere tranquillità e produttività, a volte è necessario richiedere l’intervento dei superiori, mentre in altri casi è più opportuno risolvere i problemi da soli, magari mostrandosi pazienti e non dando peso eccessivo a certi episodi.

Cosa fare in caso di problemi sul lavoro

Se si può lavorare da casa o come freelance le occasioni di scontro con dirigenti o propri pari sono minori. Nella maggior parte dei casi però è necessario stare tutto il giorno a contatto con uomini eccessivamente competitivi e donne che si dimenticano della solidarietà femminile, diventando davvero insopportabili. In tutte queste situazioni serve trovare una condotta che tenga lontane le figure negative, almeno quando si comportano scorrettamente, e permetta invece di circondarsi di consenso, rispetto e collaborazione.

La prima dote immancabile è l’autocontrollo e la pazienza non deve lasciarsi minimamente scalfire da comportamenti irrispettosi. Controllando al meglio la mente e le emozioni si possono fare grandi progressi e anche i più iracondi potranno trarre grande giovamento. Si può provare a fare esperienza in ambienti esterni, ad esempio a casa, e poi mettere in pratica quanto imparato al lavoro.

È necessario fare in modo che i guai rimangano il più possibile lontani. In qualsiasi momento ci si deve ripetere che gli atteggiamenti poco professionali dei colleghi sono un problema loro, in quanto rovinano il lavoro di squadra, non consentono interazione e creano un atmosfera tesa e spiacevole. Le loro giornate saranno faticose e difficili e se influenzano troppo i colleghi si può sempre parlare con il direttore.

Da ultimo chi si comporta in maniera aggressiva spesso aspetta solo di trovare qualcuno che fomenti gli scontri per prenderlo di mira e sfogare le proprie emozioni. La cosa più importante è lasciar stare e non dare in alcun modo soddisfazione, non ricambiando gli insulti e rispondendo anzi con sorrisi o battute che stemperano l’atmosfera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso