28 Marzo Mar 2017 1746 28 marzo 2017

Perché si dice ex articolo

  • ...

L'apposizione "ex" è una preposizione che si trova davanti alla parola articolo in quanto significa "in base" o "secondo quanto disposto" dall'articolo.

Naturalmente non vuol dire che l'articolo in questione non è più in vigore o che solo prima era un articolo valido da tenere in considerazione.
Infatti ex significa "da" in latino, quindi ex articolo vuol dire "dall'articolo".

Il diritto attuale deriva dal diritto romano e per questo motivo ha mantenuto alcuni significati e modi di dire. Per esempio anche la locuzione latina "ex lege" significa "per legge" e si usa al posto dell'espressione "in esecuzione della norma".

Questo non è altro che un linguaggio giuridico che utilizza la particella "ex" seguita da un termine normativo. E' un modo di dire che indica un atto legittimo in quanto è anche esecutivo, cioè ex articolo, o meglio dell'articolo o dall'articolo. In effetti è proprio questa particella "ex" che ci conferma quanto è attuale l'articolo, tanto che gli effetti dell'articolo stesso sono conformi al vigente ordinamento giuridico.
Di conseguenza non si scriverà "ai sensi dell'ex articolo", ma solo "ex articolo", cioè "ai sensi dell'articolo".

Ex sul vocabolario


Dal vocabolario, la particella "ex" viene usata anche per dire ex cathedra o ex novo e così via. Può essere un prefisso per indicare una carica che ora non esiste più, come ex ministro, ex prefetto. Oppure più in generale si dice: ex fidanzata, ex funzionario e simili, anche da unire alla parola italiana con un trattino come: ex-ministro, ex-moglie. Ma nel linguaggio giuridico "ex" indica solo la provenienza da una norma, quindi ex articolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso