16 Febbraio Feb 2017 0945 16 febbraio 2017

Perchè si abbassano le piastrine

  • ...

Le piastrine sono le cellule presenti nel sangue che hanno il compito di regolare la coagulazione. Grazie al loro intervento evitano la fuoriuscita eccessiva di sangue da una ferita superficiale e fanno in modo che non si formino coaguli all'interno dell'organismo.

I loro valori sono in genere tra i 150.000 e i 300.000 (per milionesimo di litro di sangue), ma alcune malattie possono farne abbassare i valori.

La presenza di poche piastrine nel sangue è definita col termine medico di piastrinopenia, ed avviene quando il loro conteggio è inferiore ai 150.000.

Piastrine basse: cause e sintomi

Quando si parla di un abbassamento lieve dei valori spesso non si percepiscono i sintomi e la piastrinopenia risulta asintomatica.

Nei casi più gravi invece spesso compaiono chiazze rosse sulla pelle. Gli ematomi possono riguardare diverse parti del corpo, e nei casi più gravi ci possono essere anche emorragie interne.

Le cause scatenanti possono essere diverse. Tra le più banali troviamo una carenza di vitamina B12 o di acido folico. Il problema potrebbe essere legato ad un'anemia oppure a malattie come malaria e mononucleosi. C'è il inoltre il rischio che possa essere causato da problemi relativi al midollo osseo e leucemia.

Ecco come rimediare

L'abbassamento di piastrine può essere verificato tramite l'esame del sangue, e proprio perchè spesso è un problema che non può essere riconosciuto in quanto asintomatico, è utile effettuare dei controlli regolari. Se invece si notano cambiamenti nel proprio organismo, è opportuno parlarne al più presto con il proprio medico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati