16 Febbraio Feb 2017 1100 16 febbraio 2017

Perchè si attaccano i pidocchi

  • ...

I pidocchi sono un tipo di parassita che attacca l'uomo. Tra quelli più comuni troviamo quelli che si instaurano tra i capelli dell'individuo, deponendo le uova tra le radici dei capelli e succhiando il sangue dal cuoio capelluto. Il sintomo caratteristico è il prurito che di solito si avverte, che è causato dai morsi degli insetti.

Come si trasmettono i pidocchi

I fastidiosi animaletti non hanno la caratteristica di saper saltare ne tanto meno quella di volare. Per trasmettere i pidocchi è necessario quindi il contatto diretto con un altro individuo. I parassiti si agganciano con estrema facilità ai capelli grazie alle loro zampette uncinate e una volta giunti a destinazione incominciano a deporre le uova (lendini). Inoltre è possibile il contagio anche attraverso la condivisione di oggetti come spazzole o asciugamani utilizzate da chi è già infetto. Ad essere più a rischio sono quindi tutti quelli che frequentano luoghi affollati, ma soprattutto i bambini che frequentano asili e scuole materne.

Infine bisogna precisare che i pidocchi non sono in alcun modo legati all'igiene di una persona, in quanto i parassiti non sono attratti dai capelli sporchi, e non possono essere debellati con l'utilizzo di uno shampoo comune.

Come fare per eliminare i pidocchi

Quello dei pidocchi è un fastidioso problema, ma con le giuste osservazioni è facile debellare i parassiti. Per prima cosa è necessario acquistare un detergente specifico per i capelli ed effettuare il lavaggio per eliminare i pidocchi e le loro uova. Il trattamento dovrà essere effettuato anche la settimana successiva per eliminare eventuali superstiti. Poichè i parassiti hanno vita breve lontano dai capelli, basterà lavare ad alte temperature i capi e sigillare (per 10 giorni circa, il tempo della schiusa di eventuali uova) con sacchi di plastica tutto ciò che non può essere lavato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso