19 Febbraio Feb 2017 1007 19 febbraio 2017

Come fasciare il polso

  • ...

Parte sensibile del corpo umano, il polso, è tra le articolazioni, quella più soggetta a sintomatologie dolorose.

Cause del dolore al polso

Il dolore al polso può essere causato da:

  • danno derivato da strappo muscolare improvviso, distorsione;
  • patologia medica come la sindrome del tunnel carpale, artrite o tendinite;
  • uso eccessivo del polso, come può accadere per chi pratica determinati sport quali tennis o bowling;

Bendaggio: come fare

Fasciare il polso può essere una buona soluzione per ridurre il dolore e facilitare la guarigione; addirittura usata anche misura preventiva per evitare ad esempio lesioni durante un’attività sportiva.

Ovviamente va valutata la causa del dolore in quanto problemi più seri potrebbero richiedere una steccatura, un tutore o persino il gesso qualora l’osso fosse rotto, quindi bene rivolgersi, in tal caso ad uno specialista.

Se la causa del dolore è di natura non grave si potrà fasciare il polso per ridurre dolore e gonfiore nonché limitare il movimento e velocizzare di conseguenza la guarigione. È preferibile l’utilizzo di una fascia elastica da applicare partendo dalla parte più lontana dal cuore così da evitare che la parte inferiore dell’arto possa gonfiarsi nel processo di bendaggio.

Dunque iniziando dalle dita (appena sotto le nocche), procedendo con il palmo della mano, passare la fascia tra pollice fino ad arrivare al polso che meglio avvolgere più volte prima di spostarsi verso il gomito. Una volta arrivato ad esso tornare indietro verso la mano e fissare il bendaggio elastico con le graffette in dotazione o estremità autoadesive. Finita l'operazione meglio controllare il calore delle dita e il loro movimento per assicurarsi che la fasciatura non sia troppo stretta da bloccare la circolazione del sangue.

Si consiglia di non dormire con la fasciatura e di fare degli impacchi di ghiaccio tra un bendaggio e l’altro.

Fasciare il polso per motivi di sport

Spesso si utilizzano fasciature per polso anche come prevenzione durante attività sportive così da evitare iperflessioni (durante una caduta la parte esterna della mano si ritrova a sostenere il peso del corpo piengandosi eccessivamente verso l’interno del braccio), e ipertensioni (quando per frenare una caduta di tende a mettere il polso eccessivamente all’indietro per sostenere l’impatto della caduta).

Come fasciare: primo passo è l’utilizzo di un salva-pelle (bendaggio preliminare) da avvolgere più volte intorno al polso iniziando da circa metà distanza tra gomito e polso arrivando fino alla mano e passando tra indice e pollice per poi tornare indietro. Bisogna ora fissarlo con un cerotto per fasciature mediche.

Ricoprire ora il salva-pelle con fasciature sportive o mediche di circa 4cm partendo dal punto più vicino al gomito e procedendo verso il polso. Aggiungere preferibilmente una fasciatura a ventaglio da incollare al bendaggio che non andrà applicata però per evitare l’iperflessione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso