9 Marzo Mar 2017 1635 09 marzo 2017

Quale tipo di batteri è più resistente alla terapia antibiotica

  • ...

Curarsi con gli antibotici, spesso, è una delle scelte più sbagliate che possa esistere. Molte volte, infatti, potrebbe capitare che il nostro corpo si assefuà alle medicine che ci abituiamo ad assumere, cessando di eliminare i batteri cattivi. Ma quali sono quei batteri che resistono maggiormente alla terapia antibiotica?

I batteri che resistono alla terapia antibiotica

Sia in Europa, che in Italia, è stata registrata la presenza di batteri assolutamente resistenti ad ogni terapia antibiotica. Sono molti i batteri sudetti, alcuni dei quali, però, resistenti solo a particolari tipi di antibiotici. Ma quali?

  • Escherichia coli: batterio di origine intestinale, capace di infettare anche altri organi;
  • Klebsiella: trovano il loro centro di sfogo nelle persone anziane e riescono a resistere anche agli antibiotici di ultima generazione;

Tali batteri riescono a praticare l'immunità anche nei confronti di antibiotici quali carbapenemi e colistina, ossia i medicinali più aggressivi. La medicina si sta mobilitando per ricercare delle soluzioni che possano mettere a freno anche questi tipi di batteri, qualche volta causa anche di morte. Di sicuro è bene fare sempre un uso responsabile degli antibiotici. E' assolutamente sconsigliato, infatti, assumere gli antibiotici senza rivolgersi ad un medico curante. L'abitudine all'assunzione, infatti, è la principale causa che provoca l'assuefazione e che si tramuta nell'eccessiva resistenza dei batteri al medicinale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso