3 Aprile Apr 2017 1450 03 aprile 2017

Come fare vaccino meningite Milano

  • ...

Dal 10 gennaio 2017 la regione Lombardia ha messo a disposizione un numero verde da contattare per prenotare la propria vaccinazione contro il meningococco attraverso la formula del copagamento. Dall’11 gennaio sono iniziate le numerosissime telefonate per prendere appuntamento, mentre dal 15 febbraio sono iniziate le prime vaccinazioni. Per chiunque vuole approfittare dell’iniziativa e vaccinarsi per la meningite, tutti i numeri utili da contattare sono disponibili sui siti aziendali di ASST, che aderisce alla campagna, e sul sito della Direzione Generale Welfare WIKI Vaccini.

La proposta della regione

Ovviamente la proposta di copagamento è pensata per agevolare tutte quelle categorie che non possono già avvalersi dell’esenzione: stando al Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale, infatti, i neonati e altre categorie protette hanno diritto al vaccino gratuito. Il copagamento prevede, come si capisce dal nome, la divisione delle spese tra la regione e il paziente interessato.

Il costo della prestazione comprende la somministrazione della singola dose, pari a circa 10 euro, e il vaccino scelto: la regione stabilisce annualmente il costo preciso, ma più o meno la spesa per l’ACWY dovrebbe essere di 45 euro, quella per il C si aggira intorno ai 20 euro; per il meningococco B servono attualmente 83 euro, ma a breve il costo del vaccino dovrebbe subire diminuzioni notevoli.

Chiunque può prendere appuntamento per la vaccinazione anche senza prescrizione medica, tuttavia è consigliabile chiedere e parlarne con il proprio medico curante, per considerare bene eventuali effetti collaterali e controindicazioni o per capire se si appartiene ad una categoria a rischio, coperta da vaccinazione gratuita. Al momento sono esenti tutti i nuovi nati nel 2017 e i ragazzi fino ai 18 anni per l’antimeningococco C, oltre a tutte le categorie a rischio per status o patologia.

Per la somministrazione del vaccino è possibile recarsi presso gli ASST di Milano ospitati Negli ospedali Sacco, Buzzi e Fatebenefratelli; si sta valutando l’aggiunti di altri ambulatori situati in altre città della regione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso