27 Ottobre Ott 2017 1905 27 ottobre 2017

Come curare l'ansia da soli

  • ...

L’ansia è un disturbo che con il passare del tempo può diventare davvero invalidante. La cosa migliore da fare, quando il problema comincia a diventare insostenibile, è ricorrere ad una terapia cognitivo comportamentale. Si tratta di una terapia secondo cui i pensieri rispondono con sentimenti e comportamenti negativi dinanzi a situazioni o eventi che hanno dato un certo disagio. Con la terapia cognitiva si vogliono sostituire alcuni modelli negativi con altri più positivi.

Combattere l’ansia

L’ansia può essere gestita se si seguono alcuni suggerimenti. Può essere utile, ad esempio, tenere un diario dei sintomi e descrivere bene cosa succede ogni volta che si ha un attacco d’ansia. E’ importante anche riuscire ad individuare quali sono i motivi dello stress. Una volta individuate le situazioni che fanno peggiorare gli attacchi d’ansia, bisogna annotare il problema e descriverlo nei minimi dettagli. A questo punto conviene stilare anche una lista delle possibili soluzioni per poi scegliere quella più adatta. Se l’opzione scelta non è giusta, è consigliabile usare le altre opzioni.

Esercizi per curare l’ansia

Ogni volta che arrivano gli attacchi d’ansia comunque la cosa migliore è cercare di respirare più profondamente. In questo modo si possono alleviare i sintomi e si riuscirà ad avere le idee più chiare: ispirando 3 secondi attraverso il naso, ed espirando 3 secondi attraverso il naso si può avere un respiro più regolare (l’operazione deve essere ripetuta per 2-3 minuti).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso