19 Febbraio Feb 2017 1027 19 febbraio 2017

Auto: come capire i problemi dal colore del fumo

  • ...

Guidare un'auto è un piacere: oltre che un dovere: per raggiungere il proprio luogo di lavoro, di villeggiatura e altro ancora.

Ma capita che, a volte, l'auto abbia dei problemi. E che dal colore del fumo emesso dalla propria vettura si riesca a capire quali sono i problemi che questa, appunto, ha.

Innanzitutto, è fondamentale fare dei controli periodici alla propria auto.

Un segnale di un non corretto funzionamento della propria auto potrebbe essere segnalato dal colore e dall'intensità del fumo, che viene emesso dallo scarico.

Valutando il colore del fumo che esce dalla marmitta, si possono capire i vari problemi che l'automobile presenta.

Innanzitutto, i colori dello scarico che possono mettere in evidenza dei problemi sono: il nero, il blu o l'azzurro e, qualche volta, anche il bianco.

Il fumo nero può essere causato dal filtro dell'olio sporco. Ci potrebbe essere, infatti, la presenza dell'olio motore esausto. Se il fumo nero si presenta a motore freddo, il problema potrebbe consistere nella valvola dell'aria o altro ancora.

Se l'auto emette fumo blu o azzurro, ciò può significare un eccessivo consumo dell'olio, da parte dell'automobile in questione. Generalmente, questo tipo di problema si constata, periodicamente, nelle auto più "anziane". Se l'auto, infatti, assorbe troppo olio, potrebbe non averne a disposizione in quantità sufficiente per lubrificare il motore e causando ingenti danni alla vettura che si ha (in special modo ai cilindri). Se si nota l'emissione di fumo azzurro o blu bisognerà recarsi, immediatamente, in un'officina autorizzata per il marchio della propria automobile.

Per quanto riguarda il fumo bianco, se questo è intenso e l'auto è fredda non ci si deve preoccupare. Se questo è, sempre, intenso e se l'auto è già in temperatura, significa che l'automobile consuma dell'acqua. E' importante verificare il livello dell'acqua: perchè un consumo di questa eccessivo può voler significare che i giunti non sono abbastanza stagni o, ancor peggio, che si stanno rompendo. Anche in questo caso, è, praticamente obbligatorio recarsi immediatamente in un'officina autorizzata per il controllo dell'acqua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati