20 Febbraio Feb 2017 1150 20 febbraio 2017

Come pulire il paraurti

  • ...

Dati la sua posizione e il suo ruolo, il paraurti è una delle parti dell'auto più soggette alle intemperie e allo sporco: è inevitabile che con il passare del tempo il suo aspetto ne risenta, dando all'intera vettura un'apparenza estetica un po' trasandata; la soluzione è semplice, basta un po' di manutenzione e pulizia, quindi ecco come pulire il paraurti.

Cosa occorre e come procedere per pulire il paraurti

Prima di iniziare a pulire il paraurti dell'auto è necessario procurarsi tutto l'occorrente: sono necessari una spugna, dell'acqua, un panno e lo shampoo per la pulizia dell'auto; può essere d'aiuto avere a portata di mano anche del bicarbonato, consigliato tra i metodi fai-da-te. Per la pulizia delle parti basse dell'auto molti dicono che sia meglio utilizzare una spugna ruvida.

Se dopo la semplice pulizia con acqua e shampoo sono rimasti dei residui di sporco difficile, ecco che viene in soccorso il già citato bicarbonato che, mischiato ad acqua, va passato con un panno sul paraurti. A questo punto, dopo aver atteso che sia tutto asciutto, non rimane altro che scegliere quale soluzione adottare per restituire il colore e la brillantezza originali del paraurti.

I prodotti per restituire l'originale brillantezza

La soluzione più semplice è quella di adoperare i prodotti per lucidare i cruscotti o rinnovare le plastiche (si possono trovare in tutti i negozi di fai da te): il risultato è buono, anche se la durata è limitata a circa un paio di mesi (ma dipende dal prodotto). In alternativa si potrebbe pensare a dare una passata di vernice: esistono dei prodotti in bomboletta specifici per i paraurti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso