14 Luglio Lug 2017 1328 14 luglio 2017

Come scegliere pastiglie freni moto

  • ...

Chi ha una moto o uno scooter sa che il loro mezzo ha bisogno di cure e attenzioni: gli esperti consigliano di cambiare le pastiglie dei freni prima che lo spessore del materiale frenante diventi inferiore al millimetro; si parla di uno dei componenti che vengono messi più sotto sforzo e che vengono più sollecitati nell'utilizzo della propria due ruote, quindi bisogna sapere come scegliere le pastiglie freni per la moto.

Mescole disponibili

Per quanto riguarda le mescole, le opzioni sono varie: chi ha uno scooter può scegliere tra le organiche, le carbo-ceramiche e le sintetizzate, mentre chi ha una moto può scegliere tra le carbo-ceramiche, le sintetizzate e le carbo-ceramiche racing. Le pastiglie freni delle moto sono pensate per usi specifici: quelle progettare per un uso stradale funzionano meglio con temperature medie e basse, mentre quelle Racing danno il meglio di loro con temperature alte.

Le prestazioni delle mescole vengono valutate in base alla loro efficienza e alla loro usura. Gli esperti consigliano di optare per le mescole sintetizzate (rispetto alle carbo-ceramiche consentono frenate migliori nella varie condizioni), ma a chi gira in pista servono delle pastiglie studiate per un utilizzo “aggressivo” e per le alte temperature, quindi bisogna optare per le carbo-ceramiche racing.

Scegliere le pastiglie freni della moto in base al tipo di uso

In altri termini, per scegliere le pastiglie freni della moto bisogna tenere a mente il tipo (e la quantità) di uso che si fa del mezzo. Chi utilizza lo scooter in città può prendere pastiglie con mescola organica o in carbo-ceramica (chi fa un uso intenso dei freni può optare per la mescola sintetizzata); chi fa un uso cittadino della moto può scegliere tra carbo-ceramia e sintetizzata (queste utlime sono perfette per chi fa un uso misto).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso