17 Agosto Ago 2017 1416 17 agosto 2017

Come cambiare pomello cambio

  • ...

Chi è il proprietario di un'auto sa benissimo che la sua quattro ruote ha bisogno di cure e manutenzioni continue: ci sono delle componenti che possono essere sostituite sia per usura che per semplici gusti estetici; basti pensare al volante o alle decorazioni interne, ma il discorso è valido anche per il pomello del cambio: ecco come è possibile cambiarlo.

Leggi anche "Sostituzione volante auto con modello in pelle"

Come rimuovere il vecchio pomello

La sostituzione del pomello del cambio è un'operazione che può essere fatta anche in autonomia (ovviamente chi non si sente sicuro deve affidarsi all'aiuto di un esperto del settore): a seconda dei modelli dell'auto, il pomello è incastrato, avvitato all'asta del cambio o bloccato con una piccola vite alla base del pomello stesso. Prima di iniziare il lavoro bisogna essere sicuri di avere a portata di mano tutto l'occorrente, ovvero un cacciavite, del grasso lubrificante e, naturalmente, un pomello nuovo.

A seconda del metodo di incastro il vecchio pomello deve essere sfilato (è sufficiente fare leva con un cacciavite), girato in senso antiorario oppure tolto dopo aver svitato l'eventuale vitina di bloccaggio. Bisogna cercare di non fare troppa forza in queste manovre. Dopo aver tolto il vecchio pomello del cambio è possibile stendere sull'asta un po' di grasso.

La sostituzione del pomello del cambio

Ora non rimane che posizionare il nuovo pomello, che può essere prodotto dalla stessa marca dell'auto oppure, per chi vuole personalizzare la sua vettura, può essere realizzato da terze parti. È sufficiente fare un'operazione contraria rispetto a quelle viste prima, ovvero basta spingerlo sulla leva fino all'incastro, avvitarlo girandolo in senso orario oppure bloccarlo con la vite posta alla base.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso