20 Febbraio Feb 2017 1602 20 febbraio 2017

Cosa si intende per scuola dell'obbligo

  • ...

La "scuola dell'obbligo" in Italia ha un proprio regolamento che stabilisce l'età minima e massima, i doveri e gli obblighi dello studente per ottenere la formazione e quindi l'istruzione minima obbligatoria.

Perché in un Paese che si rispetti la scuola è indispensabile.

Quali sono i requisiti e le caratteristiche dell'obbligo di frequentare la scuola


Dai 6 ai 16 anni in Italia si deve andare alla scuola dell'obbligo per un'istruzione di circa 10 anni. Quindi lo studente dovrà frequentare e ottenere il titolo di studio di scuola secondaria superiore o la qualifica professionale entro i 18 anni.

Tutta l'istruzione che viene fornita sarà gratuita entro questi limiti.

Il sistema scolastico italiano prevede infatti per ogni studente un ciclo di 5 anni per la scuola primaria o elementari dai 6 agli 11 anni, che termina con un esame di idoneità. Si continua poi con la scuola secondaria di primo grado o scuola media inferiore per altri tre anni, dagli 11 ai 14 anni. Anche questo ciclo di studi prevede nell'ultimo anno il suo Esame di Stato che serve per essere ammessi alla scuola secondaria di secondo grado o scuola superiore che rientra nell'ordinamento scolastico di istruzione obbligatoria e si svolge dai 14 ai 19 anni.

Superato l'esame di maturità si conclude la scuola dell'obbligo, ma si può sempre continuare a studiare iniziando una delle tante istituzioni universitarie.

La scuola dell’obbligo italiana è regolata da diverse norme, come la Legge del 27/12/2006 n. 296 che stabilisce che lo studente può conseguire il titolo della scuola secondaria superiore o la qualifica professionale di almeno 3 anni. Per rispettare le leggi bisogna frequentare la scuola e terminarla possibilmente con profitto presso un istituto statale o scuola paritaria o in casi particolari usufruendo dell'istruzione dei genitori detta scuola parentale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati